Andalo 2013 - Intervista a Ferdinando Imposimato
Andalo 2013 - Esibizione di Umberto Smaila
Andalo 2013 - Intervista a Don Backy con Maurizio Seymandi
Andalo 2013 - Maurizio Seymandi, Mario Tessuto e Umberto Smaila
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Andalo 2013 - A Tamburo Battente
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Daniele Perini - presidente Amare Ravenna
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Amare Ravenna
Andalo
Lo staff di AmareRavenna
foto di gruppo

L’Arcivescovo in visita ad Andalo di Tobia Donà

dal “RisVeglio Duemila” N. 33/2013

Venerdì 6 settembre si è tenuto nella località trentina di Andalo, l’incontro con l’Arcivescovo di Ravenna-Cervia, Mons. Lorenzo Ghizzoni, che per la prima volta incontrava i partecipanti alla vacanza organizzata dall’Associazione “Amare Ravenna” che da ventitré anni si reca ad Andalo la prima quindicina di settembre.

Sono quasi settecento le persone (la gran parte anziani) che partecipano a questa vacanza o meglio al “campo scuola” come la definisce Daniele Perini, presidente dell’Associazione. Insieme a loro una trentina di persone diversamente abili accudite da altrettanti volontari che, insieme a quelli della Protezione Civile di Ravenna, assicurano le cure necessarie perché tutto si svolga nel migliore dei modi.

Un grande sogno che ogni anno si concretizza e perpetua, un’idea ed un’iniziativa alla quale Daniele Perini dedica tutto se stesso. L’associazione “Amare Ravenna” è animata da un’idea, un principio che Daniele ha impresso nel cuore sin da ragazzo “Nessun anziano senta mai la solitudine”. Egli è stato il primo ad accorgersi degli anziani, quando da ragazzo andava ad incontrarli e regalare loro una chiacchierata presso le case di cura a Ravenna. L’intento del “campo scuola” è di promuovere la socialità e il reciproco sostegno vivendo in pace con se stessi, con gli altri e con la natura.

È stato questo l’augurio del nostro Arcivescovo quando ha affermato, durante la Celebrazione Eucaristica, che “la pace è il più grande dono del Signore”. Mons. Ghizzoni ha ricordato l’appello di Papa Francesco rivolto a tutti per aderire alla giornata di preghiera e di digiuno.

“Ciò però non basta, occorre anche - ha proseguito il prelato - eliminare le contrapposizioni fra noi… cercando il bene dell’altro… contrapponendo sempre il bene al male” e soprattutto “occorre la forza che viene dall’alto, vale a dire da Gesù che ha riconciliato il mondo… Questo non è un’utopia perché già ci sono nel mondo, soprattutto nel Medio Oriente, comunità con diverse etnie e religioni che vivono la riconciliazione e la pace”.

Alla Santa Messa erano presenti anche l’Assessore del Comune di Ravenna (in rappresentanza del sindaco) Massimo Cameliani, i sindaci Roberto Zoffoli, Paolo Catanzaro e Nicolò Vincenzi, rispettivamente di Cervia Andalo e Albissola Marina. Al termine, Daniele Perini,ha donato all’Arcivescovo una statua artistica in legno raffigurante la Madonna con in braccio Gesù Bambino.

Sono anni che i Vescovi si succedono a benedire questo evento che ha cambiato le abitudini dei ravennati, che attendono ogni anno questo momento, impazienti di parteciparvi, poiché non è solo stare insieme, ma è dare l’opportunità di fare vacanza in una località prestigiosa anche a chi normalmente non ha i mezzi per farlo.

23  anni fa, i componenti di “Amare Ravenna” erano soltanto una settantina e quando arrivarono il primo settembre trovarono tutti i negozi chiusi. Oggi Andalo è una rinomata meta turistica, viva e pulsante come il cuore di ”Amare Ravenna” che oggi conta più di tremila soci.